Capitolo (1)

L’addio della sera a Gesù sacramentato.

Capitolo (2)

Il buon dì a Gesù sacramentato.

Febbraio 14, 1912 (3)

Gesù dice che nella sua Volontà qualunque cosa ha lo stesso valore, e parla della sua Volontà.

Febbraio […], 1912 (4)

Offerta d’una vittima.

Febbraio 18, 1912 (5)

Come chi vive della vita di Gesù può dire che la sua vita è finita.

Febbraio 24, 1912 (6)

“Chi vive nella mia Volontà perde il suo temperamento ed acquista il mio”. Sorriso di Gesù.

Febbraio 26, 1912 (7)

Il mendicante d’amore. La creatura è fatta solo d’a­more.

Febbraio 28, 1912 (8)

Segni per conoscere se si ama solo il Signore.

Marzo 3, 1912 (9)

Il temperamento di Gesù lo forma la sua Volontà, e l’anima che fa la Volontà di Dio prende parte a tutte le qualità del suo temperamento.

Marzo 8, 1912 (10)

Cosa significa vittima.

Marzo 13, 1912 (11)

Effetti dello stato di vittima.

Marzo 15, 1912 (12)

Chi fa la Volontà di Dio agisce alla divina. La Divina Volontà è la santità delle santità.

Marzo 20, 1912 (13)

Il tutto sta nel darsi tutto a Gesù e fare in tutto e sempre il suo Volere.

Aprile 4, 1912 (14)

La Divina Volontà dev’essere il centro di tutto.

Aprile 10, 1912 (15)

Le anime che hanno più fiducia sono lo sfogo ed il trastullo dell’amore di Gesù.

Aprile 20, 1912 (16)

Come la natura è portata alla felicità.

Aprile 23, 1912 (17)

Come in tutte le cose Gesù ci attesta il suo amore. La vera santità sta nel fare la Divina Volontà e nel riordinare tutte le cose in Gesù.

Maggio 9, 1912 (18)

Come ci possiamo consumare nell’amore.

Maggio 22, 1912 (19)

Il vero amore non è soggetto a scontenti.

Maggio 25, 1912 (20)

L’anima nella Volontà di Dio è un oggetto morbido.

Maggio 30, 1912 (21)

Per l’anima che veramente ama Gesù, non ci può essere separazione da lui.

Giugno 2, 1912 (22)

Solo le cose estranee a Gesù ci possono separare da lui.

Giugno 9, 1912 (23)

Per l’anima che fa la Divina Volontà e vive del Voler Divino, non c’è né vi sono morti.

Giugno 28, 1912 (24)

Nel cielo ch’è l’anima, il sole è Gesù.

Luglio 4, 1912 (25)

La Divina Volontà dev’essere il sepolcro dell’anima.

Luglio 19, 1912 (26)

Il vero amore deve essere solo.

Luglio 23, 1912 (27)

Il cuore deve essere vuoto di tutto quanto non sia amore.

Agosto 12, 1912 (28)

L’amore di Dio simboleggiato dal sole.

Agosto 14, 1912 (29)

Con la sua vita nascosta, Gesù santificò e divinizzò tutte le azioni umane.

Agosto 16, 1912 (30)

Il pensare a se stesso acceca la mente, il pensare solo a Dio è luce alla mente.

Agosto 17, 1912 (31)

Il pensiero di se stesso impicciolisce l’anima.

Agosto 20, 1912 (32)

Si deve chiamare Gesù in tutto, per operare insieme con lui. L’uomo propone e Dio dispone.

Agosto 28, 1912 (33)

L’amore è quello che trasforma l’anima in Dio, e vuol trovare le anime sgombrate di tutto.

Agosto 31, 1912 (34)

L’amore simboleggiato dal sole abbagliante.

Settembre 2, 1912 (35)

Le riflessioni, le cure personali, anche sul bene, per chi ama Dio sono tanti vuoti che forma all’amore.

Settembre 6, 1912 (36)

Per ricevere i benefici della presenza di Gesù, [non] c’è che avvicinarsi a lui con la volontà.

Settembre 29, 1912 (37)

L’anima preferita da Gesù. Per chi opera nella Divina Volontà, Gesù dispone le intenzioni. Uso dei beni naturali nella Divina Volontà.

Ottobre 14, 1912 (38)

Tutto ciò che Gesù fa all’anima è suggellato d’eter­no.

Ottobre 18, 1912 (39)

Gesù e lei piangono insieme.

Novembre 1, 1912 (40)

Chi pensa a se stesso impoverisce, e sente necessità di tutto.

Novembre 2, 1912 (41)

Come dobbiamo riconoscerci solo in Dio.

Novembre 25, 1912 (42)

Le azioni delle anime che fanno la loro vita nella vita di Gesù sono tutte d’oro e di prezzi incalcolabili, perché sono divine.

Dicembre 14, 1912 (43)

Chi sta nella Divina Volontà, abbracciando tutto, pregando e riparando per tutti, riprende in sé sola l’amore che Dio ha per tutti. Chi sta del tutto nella Divina Volontà non è soggetto a tentazione.

Dicembre 20, 1912 (44)

Per quanta più sostanza di Divina Volontà l’anima contiene, più amore produce.

Gennaio 22, 1913 (45)

Le tre passioni di Gesù.

Febbraio 5, 1913 (46)

Chi non fa la Volontà di Dio, tutto gli ruba.

Febbraio 19, 1913 (47)

La Volontà di Dio è oppio che addormenta l’umano nell’anima.

Marzo 16, 1913 (48)

Il fervore nel pregare. Il ghiaccio, nella Volontà di Dio è fuoco. Alimento delle anime.

Marzo 21, 1913 (49)

L’abbandono dell’anima nella Volontà di Dio è oppio a Gesù. L’aria delle anime.

Marzo 24, 1913 (50)

Gesù è il contento dei contenti.

Aprile 2, 1913 (51)

L’anima che fa la Volontà di Dio è il suo respiro.

Aprile 10, 1913 (52)

Effetti dell’esercizio delle Ore della Passione.

Maggio 9, 1913 (53)

Gesù e la sua Mamma furono inseparabili; ciò succede anche alle anime quando sono unite veramente con Gesù.

Maggio 21, 1913 (54)

Come si forma la vera consumazione.

Giugno 12, 1913 (55)

La Santissima Trinità nelle anime.

Giugno 24, 1913 (56)

L’anima che non appetisce il bene.

Agosto 20, 1913 (57)

Per vivere nella Volontà Divina, la vita della propria volontà deve finire.

Agosto 27, 1913 (58)

Il nemico per via indiretta cerca di turbare l’anima.

Settembre 3, 1913 (59)

Quando Gesù mette l’anima nella sua Volontà, e lei fa stabile soggiorno nel suo Volere, [l’anima] si mette nelle sue stesse condizioni.

Settembre 6, 1913 (60)

Le Ore della Passione sono le stesse preghiere di Gesù.

Settembre 12, 1913 (61)

L’estasi dell’Umanità di Gesù e l’estasi della Divina Volontà.

Settembre 20, 1913 (62)

Tutto ciò che succede intorno e dentro dell’anima, non è che il lavorio continuo di Gesù di far adempiere e svolgere in essa la sua Volontà.

Settembre 21, 1913 (63)

Tutte le cose che l’anima fa nella Divina Volontà ed insieme con Gesù, acquistano le sue stesse qualità. Tutte le opere di Gesù stanno sempre in atto.

Settembre 25, 1913 (64)

I sacramenti producono i frutti a seconda che le anime sono assoggettate alla Divina Volontà, a seconda il connesso che hanno col Divin Volere così producono gli effetti.

Ottobre 2, 1913 (65)

Chi fa la Volontà di Dio può dire che la sua vita è finita.

Novembre 18, 1913 (66)

Tanto di bene può produrre la croce per quanto con­nesso tiene l’anima con la Volontà di Dio.

Novembre 27, 1913 (67)

La Divina Volontà è il punto più alto che può esistere in Cielo e in terra.

Marzo 8, 1914 (68)

Chi sta nella Divina Volontà, [per] tutto ciò che fa Gesù può dire: “È mio”. Vivendo e morendo nel Divin Volere, non c’è bene che l’anima non si porti con sé.

Marzo 14, 1914 (69)

L’anima che fa la Volontà di Dio prende tutto Gesù.

Marzo 17, 1914 (70)

Chi fa la Volontà di Dio entra a parte delle azioni ad intra delle Divine Persone e si rende inseparabile da esse.

Marzo 19, 1914 (71)

Chi fa la Volontà di Dio forma il suo gioiello.

Marzo 21, 1914 (72)

Irresistibile bisogno di Gesù di far conoscere all’a­nima come l’ama e tutti i doni di cui la va riempiendo.

Marzo 24, 1914 (73)

L’Umanità di Gesù è limitata, mentre la sua Volontà è interminabile.

Aprile 5, 1914 (74)

Tutto ciò che si fa nella Volontà di Dio diventa luce.

Aprile 10, 1914 (75)

Il centro di Gesù sulla terra è l’anima che fa la sua Volontà. La Divina Volontà è riposo perpetuo.

Maggio 18, 1914 (76)

Le anime paciere sono i bastoni di Dio.

Giugno 29, 1914 (77)

Come la creatura che vive nel Voler Divino entra a parte delle azioni ad intra delle Divine Persone.

Agosto 15, 1914 (78)

L’anima mitiga i dolori di Gesù.

Settembre 25, 1914 (79)

Effetti delle preghiere fatte nella Divina Volontà.

Ottobre […], 1914 (80)

Valore delle Ore della Passione e ricompensa che [Gesù] darà a quelli che le faranno.

Ottobre 29, 1914 (81)

Gli atti uniti con la Volontà di Dio sono atti compiuti e perfetti.

Novembre 4, 1914 (82)

Compiacimento di Gesù per le Ore della Passione.

Novembre 6, 1914 (83)

Chi fa le Ore della Passione fa sua la vita di Gesù e fa il suo stesso uffizio.

Novembre 20, 1914 (84)

Necessità di scrivere circa i castighi. La Divina Volontà e l’amore formano nell’anima la vita e passione di Gesù.

Dicembre 17, 1914 (85)

La Divina Volontà forma la vera e perfetta consacrazione della vita divina nell’anima.

Dicembre 21, 1914 (86)

Avere compagnia alle pene è il più grande sollievo per Gesù.

Febbraio 8, 1915 (87)

L’unione di Volontà forma tutta la perfezione delle Tre Divine Persone.

Marzo 6, 1915 (88)

Gesù sospende in parte lo stato di vittima di Luisa per dar corso alla giustizia.

Marzo 7, 1915 (89)

Castighi. I figli della Chiesa saranno i suoi più accaniti nemici.

Aprile 3, 1915 (90)

La Divina Volontà è come cielo e sole dell’anima.

Aprile 24, 1915 (91)

Come i dolori che soffrì Gesù nell’essere coronato di spine furono incomprensibili a mente creata. Molto più dolorosi che quelle spine, s’inchiodavano nella sua mente tutti i pensieri cattivi delle creature.

Maggio 2, 1915 (92)

Pene di Gesù per i castighi.

Maggio 18, 1915 (93)

Castighi. Gesù avrà riguardo delle anime che vivono del suo Volere.

Maggio 25, 1915 (94)

Gli uomini sono ubbidienti ai governi che usano la forza, ma non a Dio che usa l’amore.

Giugno 6, 1915 (95)

Nella Volontà di Dio tutto si risolve in amore per Dio e per il prossimo.

Giugno 17, 1915 (96)

Tutto deve finire nella Volontà di Dio.

Luglio 9, 1915 (97)

Chi fa davvero la Divina Volontà, viene messo nelle stesse condizioni in cui venne messa l’Umanità di Gesù.

Luglio 25, 1915 (98)

Come Gesù è sventurato nell’amore. Gesù vuole conforto.

Luglio 28, 1915 (99)

L’anima che vive nella Divina Volontà forma un sol cuore

Agosto 12, 1915 (100)

Minacce di Gesù. La durezza dei popoli e come vogliono essere toccati nella propria pelle per arrendersi a Dio.