19 gennaio 2020
“Figlia mia, se la terra non fosse movibile e montuosa, ma fissa e tutta una pianura, godrebbe di più del beneficio del sole: per tutta la terra sarebbe sempre pieno giorno, il calore uguale in tutti i punti, quindi fruttificherebbe di più. Ma siccome è movibile e formata di alture e di profondità, non riceve ugualmente la luce e il calore del sole, ed ora resta un punto allo scuro ed ora un altro; altri punti poco ricevono la luce del sole, molti terreni si rendono sterili perché i...
18 gennaio 2020
Ho detto a Gesù: “Gesù, amor mio, quanto più parli di questo Volere Divino tanto più mi confondo e temo, e sento tale annientamento che mi sento distruggere e quindi inabilitata a corrispondere ai tuoi disegni”. E lui tutto bontà ha soggiunto: “E’ il mio Volere che ti distrugge l’umano, ed invece di temere dovresti slanciarti nell'immensità della mia Volontà. I miei disegni su di te sono alti, nobili e divini; la stessa opera della creazione, oh, come resta dietro a questa...
17 gennaio 2020
Se nel creare l’uomo preparai un Eden terrestre, per te ho preparato un Eden divino. Ti farò godere le più belle delizie celesti e di me godrai quanto vuoi, anzi sarò tua vita e divideremo insieme i contenti, le gioie, le dolcezze e se occorre anche le pene.
16 gennaio 2020
Il mio adorabile Gesù si faceva vedere dentro d’una immensità di luce, ed io nuotavo in questa luce; sicché me la sentivo scorrere nelle orecchie, negli occhi, nella bocca, in tutto. E Gesù mi ha detto: “Figlia mia, chi fa la mia Volontà, se opera, l’opera diventa luce; se parla, se pensa, se desidera, se cammina, ecc., le parole, i pensieri, i desideri, i passi si cambiano tutti in luce, ma luce attinta dal mio sole. Sicché la mia Volontà tira con tanta forza chi fa il mio Volere,...
15 gennaio 2020
Ripetevo i miei lamenti con Gesù dicendogli: “Come mi hai lasciato? Mi promettesti che tutti i giorni, almeno una volta, saresti venuto, e oggi è passato il mattino, il giorno è sul declinare e non vieni ancora? Gesù, che strazio è la tua privazione, che morte continua! Eppure sono del tutto abbandonata nella tua Volontà, anzi te la offro questa tua privazione, come tu m’insegni, per dare la salvezza a tante altre anime per quanti istanti sono priva di te. Le pene che soffro mentre...
14 gennaio 2020
Quando un’anima si fonde nella mia Volontà succede come a due recipienti pieni di diversi liquori, che uno si versa nell'altro, ed uno resta pieno di ciò che teneva l’altro ed il secondo dell’altro.
13 gennaio 2020
Questa mattina il mio dolce Gesù non mi ha fatto tanto aspettare; è venuto, ma affannato, smanioso, e gettandosi nelle mie braccia mi ha detto: “Figlia mia, dammi riposo, fammi sfogare in amore. Se la giustizia vuole il suo sfogo, può sfogarsi con tutte le creature, il mio amore invece può sfogarsi solo con chi mi ama, con chi è ferito dallo stesso mio amore e delirando va trovando sfogo nel mio amore chiedendomi altro amore. E se il mio amore non trovasse una creatura che mi facesse...
12 gennaio 2020
Io vado manifestando ciò che voglio fare, e rivolgendomi ad un’anima, le comunico la mia Volontà ed i beni e gli effetti che Essa contiene, per farne un dono a tutta l’umanità.
11 gennaio 2020
“Figlia mia, il sole, non compreso, si gode della sua luce per quanto più si può; ci si serve di essa per operare, per camminare, per guardare, ed oh, come si sospira il giorno perché la luce faccia compagnia agli uomini e viva con loro! Le mie verità, poi, che sono più che luce, che fanno spuntare il sole del giorno nelle menti umane, non sono curate né amate né sospirate, e si tengono come un nonnulla; qual dolore! Io però quando veggo che loro mettono da parte le mie verità, io...
10 gennaio 2020
Stavo pensando tra me: “Gesù dice tante cose del suo Santissimo Volere, ma pare che non viene capito, ed anche dagli stessi confessori; sembrano dubbiosi, ed innanzi ad una luce sì immensa non restano né illuminati né presi ad amare un sì amabile Volere”. Ora mentre ciò pensavo, il mio sempre amabile Gesù gettandomi un braccio al collo mi ha detto: “Figlia mia, non ti meravigliare di ciò; chi non è vuoto del tutto del suo volere non può avere una certa conoscenza del mio,...

Mostra altro