Post con il tag: "(piccina)"



17 luglio 2020
Col dare, il nostro amore si sfoga, il nostro Volere fa festa. Se non dovevamo dare, a che pro formare la creazione?
05 giugno 2020
La mia cara piccolina! Ti ho scelta piccina perché i piccoli si fanno fare ciò che si vuole; non camminano da loro, ma si fanno condurre, anzi hanno paura di mettere il piede da soli; se ricevono doni, sentendosi incapaci di custodirli, li depongono nel grembo della mamma.
11 dicembre 2019
Col dare, il nostro amore si sfoga, il nostro Volere fa festa. Se non dovevamo dare, a che pro formare la creazione?
30 ottobre 2019
La mia cara piccolina! Ti ho scelta piccina perché i piccoli si fanno fare ciò che si vuole; non camminano da loro, ma si fanno condurre, anzi hanno paura di mettere il piede da soli; se ricevono doni, sentendosi incapaci di custodirli, li depongono nel grembo della mamma.
05 maggio 2019
Col dare, il nostro amore si sfoga, il nostro Volere fa festa. Se non dovevamo dare, a che pro formare la creazione?
24 marzo 2019
La mia cara piccolina! Ti ho scelta piccina perché i piccoli si fanno fare ciò che si vuole; non camminano da loro, ma si fanno condurre, anzi hanno paura di mettere il piede da soli; se ricevono doni, sentendosi incapaci di custodirli, li depongono nel grembo della mamma.
28 settembre 2018
Col dare, il nostro amore si sfoga, il nostro Volere fa festa. Se non dovevamo dare, a che pro formare la creazione?
17 agosto 2018
La mia cara piccolina! Ti ho scelta piccina perché i piccoli si fanno fare ciò che si vuole; non camminano da loro, ma si fanno condurre, anzi hanno paura di mettere il piede da soli; se ricevono doni, sentendosi incapaci di custodirli, li depongono nel grembo della mamma.
21 febbraio 2018
Col dare, il nostro amore si sfoga, il nostro Volere fa festa. Se non dovevamo dare, a che pro formare la creazione?
10 gennaio 2018
La mia cara piccolina! Ti ho scelta piccina perché i piccoli si fanno fare ciò che si vuole; non camminano da loro, ma si fanno condurre, anzi hanno paura di mettere il piede da soli; se ricevono doni, sentendosi incapaci di custodirli, li depongono nel grembo della mamma.

Mostra altro