Post con il tag: "(operare)"



27 giugno 2020
“Voglio che sii sempre retta nel tuo operare: [con] un occhio guarda a Me, e [con] l’altro occhio quello che stai facendo; voglio che le creature ti scompariscano affatto. Se sei comandata non guardare le persone, no, ma devi pensare che Io stesso voglio che tu faccia quel che ti viene comandato; quindi, coll'occhio fisso in Me, non giudicherai nessuno, non guarderai se la cosa è penosa o gustosa, se puoi o non puoi farla. Chiudendo gli occhi a tutto questo li aprirai per guardare Me solo,...
15 maggio 2020
Il mio sempre amabile Gesù appena si è fatto sentire mi ha detto: “Figlia mia, quanto mi dispiace vedere l’anima rannicchiata in se stessa, nel vederla operare da sola, mentre standole vicino io la guardo, e vedendola molte volte che non sa far bene ciò che fa, io sto aspettando che mi chiamasse e mi dicesse: ‘Io voglio fare questa cosa e non so farla, vieni tu a farla insieme con me, e tutto saprò far bene’. Per esempio: ‘Voglio amare, vieni insieme con me ad amare; voglio...
08 maggio 2020
“Diletta mia, vuoi tu sapere quando un’opera si fa per la persona amata? Quando incontrando sacrifizi, amarezze e pene, ha virtù di cambiarle in dolcezze e delizie; perché questa è la natura del vero amore, di trasmutare le pene in gioie, le amarezze in dolcezze; se si sperimenta il contrario segno è che non è il vero amore che agisce. Oh, quante opere si dice: ‘Lo faccio per Dio’, ma negli incontri [dolorosi] si danno indietro! Con ciò fanno vedere che non era per Dio, ma per...
06 marzo 2020
“Figlia mia, per chi lascia tutto ed opera per me ed ama tutto divinamente, tutte le cose sono a sua disposizione. Ed il segno se uno ha lasciato tutto per me ed è giunto ad operare e ad amare tutto divinamente, è se nell'operare, nel parlare, nel pregare, in tutto, non trova più intoppi, dispiaceri, contrasti, opposizioni, perché innanzi a questa potenza di operare ed amare tutto divinamente, tutti piegano la testa e non osano neppure fiatare. Perché io, padre benevolo, sto sempre a...
14 febbraio 2020
“Voglio insegnarti il modo come devi stare con me: primo, devi entrare dentro di me e trasformarti in me e prendervi ciò che trovi in me. Secondo, quando ti sei riempita tutta di me esci fuori ed opera insieme con me, come se io e tu fossimo una cosa sola, in modo che se mi muovo io, muoviti tu; se penso, pensa tu alla stessa cosa pensata da me; insomma qualunque cosa che faccio io farai tu. Terzo, con questo operato insieme che abbiamo fatto, allontanati per un istante da me e va in mezzo...
21 novembre 2019
“Voglio che sii sempre retta nel tuo operare: [con] un occhio guarda a Me, e [con] l’altro occhio quello che stai facendo; voglio che le creature ti scompariscano affatto. Se sei comandata non guardare le persone, no, ma devi pensare che Io stesso voglio che tu faccia quel che ti viene comandato; quindi, coll'occhio fisso in Me, non giudicherai nessuno, non guarderai se la cosa è penosa o gustosa, se puoi o non puoi farla. Chiudendo gli occhi a tutto questo li aprirai per guardare Me solo,...
09 ottobre 2019
Il mio sempre amabile Gesù appena si è fatto sentire mi ha detto: “Figlia mia, quanto mi dispiace vedere l’anima rannicchiata in se stessa, nel vederla operare da sola, mentre standole vicino io la guardo, e vedendola molte volte che non sa far bene ciò che fa, io sto aspettando che mi chiamasse e mi dicesse: ‘Io voglio fare questa cosa e non so farla, vieni tu a farla insieme con me, e tutto saprò far bene’. Per esempio: ‘Voglio amare, vieni insieme con me ad amare; voglio...
02 ottobre 2019
“Diletta mia, vuoi tu sapere quando un’opera si fa per la persona amata? Quando incontrando sacrifizi, amarezze e pene, ha virtù di cambiarle in dolcezze e delizie; perché questa è la natura del vero amore, di trasmutare le pene in gioie, le amarezze in dolcezze; se si sperimenta il contrario segno è che non è il vero amore che agisce. Oh, quante opere si dice: ‘Lo faccio per Dio’, ma negli incontri [dolorosi] si danno indietro! Con ciò fanno vedere che non era per Dio, ma per...
31 luglio 2019
“Figlia mia, per chi lascia tutto ed opera per me ed ama tutto divinamente, tutte le cose sono a sua disposizione. Ed il segno se uno ha lasciato tutto per me ed è giunto ad operare e ad amare tutto divinamente, è se nell'operare, nel parlare, nel pregare, in tutto, non trova più intoppi, dispiaceri, contrasti, opposizioni, perché innanzi a questa potenza di operare ed amare tutto divinamente, tutti piegano la testa e non osano neppure fiatare. Perché io, padre benevolo, sto sempre a...
10 luglio 2019
“Voglio insegnarti il modo come devi stare con me: primo, devi entrare dentro di me e trasformarti in me e prendervi ciò che trovi in me. Secondo, quando ti sei riempita tutta di me esci fuori ed opera insieme con me, come se io e tu fossimo una cosa sola, in modo che se mi muovo io, muoviti tu; se penso, pensa tu alla stessa cosa pensata da me; insomma qualunque cosa che faccio io farai tu. Terzo, con questo operato insieme che abbiamo fatto, allontanati per un istante da me e va in mezzo...

Mostra altro