Post con il tag: "(mare)"



24 novembre 2020
“Figlia mia, come la mia Volontà Divina è sparsa in tutta la creazione, così tu unita con essa, voglio trovarti in tutte le cose create, come sparsa in ciascuna di esse. Sarai il cuore della terra, per trovare la tua vita palpitante in essa che col suo palpito continuo mi attesta l’amore di tutti i suoi abitatori. Sarai la bocca del mare, che mi farai sentire la tua voce nelle sue onde altissime e nel suo mormorio continuo, che mi lodi, mi adori, mi ringrazi e nel guizzo dei pesci mi...
13 novembre 2020
“Figlia mia, che cosa c’è nel mare? Una immensità di acque. Chi abita in queste acque? Chi alimentano queste acque? A chi danno la vita? A tanti svariati pesci che si alimentano, nuotano e guizzano nell'immenso mare. Vedi dunque? Il mare è uno, ma molti pesci vivono in esso; ma l’amore e la gelosia del mare è tanta verso di essi, che li tiene nascosti in sé; le sue acque si stendono al di sopra, al di sotto, a destra ed a sinistra... Se il pesce vuol nuotare e camminare, fende le...
12 novembre 2020
“Figlia mia, stendi le tue braccia insieme con me, nella mia Volontà, per riparare per tanti che stendono le loro opere nella volontà umana, la quale forma loro la rete di tutti i mali per precipitarli nell'eterno abisso, e per impedire che la mia giustizia si riversi su di loro per sfogare il suo giusto furore, perché quando la creatura si stende nella mia Volontà per operare e per patire, la mia giustizia si sente toccata dalla creatura con la potenza della mia Volontà e smette i suoi...
17 settembre 2020
Questa mattina mi sentivo più che mai oppressa dalla privazione del mio sommo ed unico Bene, ma insieme placida, senza quelle ansie che mi facevano girare cielo e terra, e allora mi fermavo quando lo ritrovavo. E dicevo fra me: “Che cambiamento, mi sento impietrita per il dolore della tua assenza, eppure non piango, mi sento una pace profonda che tutta m’investe, nessun alito in contrario entra in me”. In questo mentre il benedetto Gesù è venuto e mi ha detto: “Figlia mia, non...
28 giugno 2020
Dopo aver passato giorni amarissimi, il benedetto Gesù è venuto e si tratteneva con me familiarmente, tanto che io credevo di doverlo possedere sempre; ma quando al meglio, come un lampo è scomparso. Chi può dire la mia pena? Mi sentivo impazzire, molto più che ne ero quasi sicura di non doverlo più perdere. Ora mentre mi struggevo in pene, come un lampo è ritornato, e con voce sonora e seria mi ha detto: “Chi sei tu che pretendi tenermi sempre con te?” Ed io, pazza come stavo, tutta...
02 maggio 2020
“Figlia mia, come la mia Volontà Divina è sparsa in tutta la creazione, così tu unita con essa, voglio trovarti in tutte le cose create, come sparsa in ciascuna di esse. Sarai il cuore della terra, per trovare la tua vita palpitante in essa che col suo palpito continuo mi attesta l’amore di tutti i suoi abitatori. Sarai la bocca del mare, che mi farai sentire la tua voce nelle sue onde altissime e nel suo mormorio continuo, che mi lodi, mi adori, mi ringrazi e nel guizzo dei pesci mi...
21 aprile 2020
“Figlia mia, che cosa c’è nel mare? Una immensità di acque. Chi abita in queste acque? Chi alimentano queste acque? A chi danno la vita? A tanti svariati pesci che si alimentano, nuotano e guizzano nell'immenso mare. Vedi dunque? Il mare è uno, ma molti pesci vivono in esso; ma l’amore e la gelosia del mare è tanta verso di essi, che li tiene nascosti in sé; le sue acque si stendono al di sopra, al di sotto, a destra ed a sinistra... Se il pesce vuol nuotare e camminare, fende le...
20 aprile 2020
“Figlia mia, stendi le tue braccia insieme con me, nella mia Volontà, per riparare per tanti che stendono le loro opere nella volontà umana, la quale forma loro la rete di tutti i mali per precipitarli nell'eterno abisso, e per impedire che la mia giustizia si riversi su di loro per sfogare il suo giusto furore, perché quando la creatura si stende nella mia Volontà per operare e per patire, la mia giustizia si sente toccata dalla creatura con la potenza della mia Volontà e smette i suoi...
11 febbraio 2020
Questa mattina mi sentivo più che mai oppressa dalla privazione del mio sommo ed unico Bene, ma insieme placida, senza quelle ansie che mi facevano girare cielo e terra, e allora mi fermavo quando lo ritrovavo. E dicevo fra me: “Che cambiamento, mi sento impietrita per il dolore della tua assenza, eppure non piango, mi sento una pace profonda che tutta m’investe, nessun alito in contrario entra in me”. In questo mentre il benedetto Gesù è venuto e mi ha detto: “Figlia mia, non...
22 novembre 2019
Dopo aver passato giorni amarissimi, il benedetto Gesù è venuto e si tratteneva con me familiarmente, tanto che io credevo di doverlo possedere sempre; ma quando al meglio, come un lampo è scomparso. Chi può dire la mia pena? Mi sentivo impazzire, molto più che ne ero quasi sicura di non doverlo più perdere. Ora mentre mi struggevo in pene, come un lampo è ritornato, e con voce sonora e seria mi ha detto: “Chi sei tu che pretendi tenermi sempre con te?” Ed io, pazza come stavo, tutta...

Mostra altro