Post con il tag: "(conoscenze)"



01 novembre 2019
“Noi facciamo, il nostro Essere Supremo, come farebbe un padre che vuol dare un gran dono al suo piccolo figlio. Il padre chiama il piccino e gli fa vedere il dono; egli dice: ‘Questo dono è preparato per te, già sarà tuo’, ma non lo dona. Il figlio resta sorpreso, rapito nel vedere il dono che suo padre gli vuol dare, e stando d'intorno al padre lo prega che gli dia il dono, e non sa distaccarsi, prega e riprega che vuole il dono. Intanto il padre vedendoselo intorno profitta di...
29 settembre 2019
“Figlia mia, vedi la grande necessità delle conoscenze della mia Divina Volontà, esse sono non solo la parte fondamentale, ma l’alimento, il regime, l’ordine, le leggi, la bella musica, le gioie, la felicità del regno mio. Ogni conoscenza possiede una felicità distinta; esse sono come tanti tasti divini che formeranno la bella armonia in esso. Ecco, perciò sto tanto largheggiando nel dirti tante conoscenze del mio Fiat Divino e richiedo da te somma attenzione nel manifestarle,...
20 maggio 2019
“Chi prega si dispone, ciò che si ottiene col pregare si apprezza, si tiene custodito. E siccome il conoscere il mio Volere Divino, il possedere il suo regno non è un bene individuale, ma generale, per ottenerlo ti faccio pregare per tutti, a nome di tutti e di ciascun pensiero, parola ed atto di creatura, per farti formare il diritto nella nostra paternità divina, che tutti potessero ricevere il Regno del nostro Fiat e le disposizioni in se stessi per possederlo. Così fece la Regina del...
16 maggio 2019
“Come nella creazione il mio amore rigurgitò forte, il Regno della mia Volontà è deciso che vuole la sua vita in mezzo alle creature, e perciò sfoggiando con tutta magnificenza, senza guardare ai meriti di loro, con magnanimità insuperabile vuol dare di nuovo il suo regno; solo che vuole che le creature lo sappiano, conoscano i suoi beni, affinché conoscendoli sospirano e vogliono il regno della santità, della luce e della felicità, e come una volontà lo respinse, così un’altra lo...
26 marzo 2019
“Noi facciamo, il nostro Essere Supremo, come farebbe un padre che vuol dare un gran dono al suo piccolo figlio. Il padre chiama il piccino e gli fa vedere il dono; egli dice: ‘Questo dono è preparato per te, già sarà tuo’, ma non lo dona. Il figlio resta sorpreso, rapito nel vedere il dono che suo padre gli vuol dare, e stando d'intorno al padre lo prega che gli dia il dono, e non sa distaccarsi, prega e riprega che vuole il dono. Intanto il padre vedendoselo intorno profitta di...
21 febbraio 2019
“Figlia mia, vedi la grande necessità delle conoscenze della mia Divina Volontà, esse sono non solo la parte fondamentale, ma l’alimento, il regime, l’ordine, le leggi, la bella musica, le gioie, la felicità del regno mio. Ogni conoscenza possiede una felicità distinta; esse sono come tanti tasti divini che formeranno la bella armonia in esso. Ecco, perciò sto tanto largheggiando nel dirti tante conoscenze del mio Fiat Divino e richiedo da te somma attenzione nel manifestarle,...
13 ottobre 2018
“Chi prega si dispone, ciò che si ottiene col pregare si apprezza, si tiene custodito. E siccome il conoscere il mio Volere Divino, il possedere il suo regno non è un bene individuale, ma generale, per ottenerlo ti faccio pregare per tutti, a nome di tutti e di ciascun pensiero, parola ed atto di creatura, per farti formare il diritto nella nostra paternità divina, che tutti potessero ricevere il Regno del nostro Fiat e le disposizioni in se stessi per possederlo. Così fece la Regina del...
09 ottobre 2018
“Come nella creazione il mio amore rigurgitò forte, il Regno della mia Volontà è deciso che vuole la sua vita in mezzo alle creature, e perciò sfoggiando con tutta magnificenza, senza guardare ai meriti di loro, con magnanimità insuperabile vuol dare di nuovo il suo regno; solo che vuole che le creature lo sappiano, conoscano i suoi beni, affinché conoscendoli sospirano e vogliono il regno della santità, della luce e della felicità, e come una volontà lo respinse, così un’altra lo...
19 agosto 2018
“Noi facciamo, il nostro Essere Supremo, come farebbe un padre che vuol dare un gran dono al suo piccolo figlio. Il padre chiama il piccino e gli fa vedere il dono; egli dice: ‘Questo dono è preparato per te, già sarà tuo’, ma non lo dona. Il figlio resta sorpreso, rapito nel vedere il dono che suo padre gli vuol dare, e stando d'intorno al padre lo prega che gli dia il dono, e non sa distaccarsi, prega e riprega che vuole il dono. Intanto il padre vedendoselo intorno profitta di...
17 luglio 2018
“Figlia mia, vedi la grande necessità delle conoscenze della mia Divina Volontà, esse sono non solo la parte fondamentale, ma l’alimento, il regime, l’ordine, le leggi, la bella musica, le gioie, la felicità del regno mio. Ogni conoscenza possiede una felicità distinta; esse sono come tanti tasti divini che formeranno la bella armonia in esso. Ecco, perciò sto tanto largheggiando nel dirti tante conoscenze del mio Fiat Divino e richiedo da te somma attenzione nel manifestarle,...

Mostra altro