Post con il tag: "(cibo)"



13 settembre 2020
Continuando il mio solito stato, mi sentivo più che mai amareggiata per la sua privazione. In un momento mi son sentita come assorbita nella Volontà di Dio, e mi sentivo tutto il mio interno tutto acquietato, in modo da non sentire più me stessa, ma in tutto il Volere Divino; anche della sua stessa privazione. Io stessa dicevo fra me stessa: “Che forza, che incanto, che calamita contiene questa Divina Volontà, da far scordare me stessa e fare scorrere in tutto il Volere Divino”. In...
19 luglio 2020
“Tutto ciò che ti dico sul mio Volere servirà a stuzzicare l’appetito ed a fare che nessun altro cibo prendano, a costo di qualunque sacrifizio... Se si dicesse che un cibo è buono, restituisce le forze, sana gli infermi, contiene tutti i gusti, anzi dà la vita, l’abbellisce e la felicita, chi non farebbe qualunque sacrifizio per prendere questo cibo? Tale sarà della mia Volontà. Per farla amare e desiderare, è necessaria la conoscenza di Essa. Perciò, sii attenta e ricevi in te...
18 luglio 2020
“La Celeste creatura si mantenne sempre piccola, tanto che non scendeva mai dalle nostre braccia; prese a petto suo la nostra difesa, ricambiò tutti gli atti dolenti del supremo Volere, e non solo stava lei tutta in ordine alla nostra Volontà, ma fece suoi tutti gli atti delle creature, ed assorbendo in sé tutta la nostra Volontà respinta da esse, la riparò, la amò, e tenendola come a deposito nel suo cuore verginale preparò il cibo della nostra Volontà a tutte le creature. Vedi...
01 giugno 2020
La vita del tuo cuore fa che sia tutta amore, non fargli entrare più niente, perché io voglio prendere cibo da dentro il tuo cuore, e se non trovo tutto amore non sarà per me cibo gustoso.
14 marzo 2020
Questa mattina, avendomi detto il confessore se mi sentissi il desiderio di patire, io gli ho risposto: “Sì, ma mi sentivo più quieta, godevo più pace e contento quando non volevo altro se non ciò che vuole Iddio, perciò in quello volevo fermarmi”. Onde dopo, essendo venuto il benedetto Gesù, mi ha detto: “Figlia mia, tu hai scelto l’ottimo; perché chi sta sempre nella mia Volontà, mi lega in modo da fare uscire da me una continua virtù, da tenerla in continua attitudine verso...
07 febbraio 2020
Continuando il mio solito stato, mi sentivo più che mai amareggiata per la sua privazione. In un momento mi son sentita come assorbita nella Volontà di Dio, e mi sentivo tutto il mio interno tutto acquietato, in modo da non sentire più me stessa, ma in tutto il Volere Divino; anche della sua stessa privazione. Io stessa dicevo fra me stessa: “Che forza, che incanto, che calamita contiene questa Divina Volontà, da far scordare me stessa e fare scorrere in tutto il Volere Divino”. In...
13 dicembre 2019
“Tutto ciò che ti dico sul mio Volere servirà a stuzzicare l’appetito ed a fare che nessun altro cibo prendano, a costo di qualunque sacrifizio... Se si dicesse che un cibo è buono, restituisce le forze, sana gli infermi, contiene tutti i gusti, anzi dà la vita, l’abbellisce e la felicita, chi non farebbe qualunque sacrifizio per prendere questo cibo? Tale sarà della mia Volontà. Per farla amare e desiderare, è necessaria la conoscenza di Essa. Perciò, sii attenta e ricevi in te...
12 dicembre 2019
“La Celeste creatura si mantenne sempre piccola, tanto che non scendeva mai dalle nostre braccia; prese a petto suo la nostra difesa, ricambiò tutti gli atti dolenti del supremo Volere, e non solo stava lei tutta in ordine alla nostra Volontà, ma fece suoi tutti gli atti delle creature, ed assorbendo in sé tutta la nostra Volontà respinta da esse, la riparò, la amò, e tenendola come a deposito nel suo cuore verginale preparò il cibo della nostra Volontà a tutte le creature. Vedi...
26 ottobre 2019
La vita del tuo cuore fa che sia tutta amore, non fargli entrare più niente, perché io voglio prendere cibo da dentro il tuo cuore, e se non trovo tutto amore non sarà per me cibo gustoso.
08 agosto 2019
Questa mattina, avendomi detto il confessore se mi sentissi il desiderio di patire, io gli ho risposto: “Sì, ma mi sentivo più quieta, godevo più pace e contento quando non volevo altro se non ciò che vuole Iddio, perciò in quello volevo fermarmi”. Onde dopo, essendo venuto il benedetto Gesù, mi ha detto: “Figlia mia, tu hai scelto l’ottimo; perché chi sta sempre nella mia Volontà, mi lega in modo da fare uscire da me una continua virtù, da tenerla in continua attitudine verso...

Mostra altro