Scuola della DIVINA VOLONTÀ

Come ci si prepara a vivere nel Fiat Supremo

AUDIO MEDITAZIONI dal SECONDO VOLUME del Libro di Cielo della Serva di Dio Luisa Piccarreta

Don Leonardo M. Pompei



01. La fede è Dio

Il valore e l'importanza dell'obbedienza. Casi in cui è necessaria la direzione spirituale. L'esercizio della Divina Presenza. "La fede è Dio": per mezzo di questa virtù si impara a vedere Dio in tutto ciò che succede e, attraverso di essa, la vita Divina e le virtù divine vengono trasferite in noi.

Libro di cielo volume 2, capitolo 1 (28.2.1899), prima parte

 


02. Come è Dio

Le conoscenze di fede infuse soprannaturalmente da Dio. Gli attributi e le caratteristiche divine. Splendide immagini che fanno comprendere molto bene chi è Dio, i suoi attributi e le sue operazioni.

Libro di cielo volume 2, capitolo 1 (28.2.1899), seconda parte

 



03. La carità è lo sbocco dell'Essere Divino

La carità, che è lo sbocco dell'Essere Divino, è stata da Dio diffusa su tutto il creato. Alcuni esempi di creature che ci parlano del Divino Amore e in cui bisogna imparare a vedere l'Amore di Dio e il linguaggio eloquente con cui ci parla ed esorta.

Libro di cielo volume 2, capitolo 3 (13.3.1899)

 


04. Carità, discernimento e Divina Giustizia

La carità è la virtù che più piace a Gesù e il distintivo di chi vive nella Divina Volontà. Gesù insegna a Luisa come distinguere la Sua azione e la Sua presenza dalla presenza e dall'azione dei demoni. Gesù spiega quali sono le cause principali del male nella società e quali peccati attirano maggiormente gli strali della sua Giustizia.

Libro di cielo volume 2, capitolo 5-7

(18-19-20.3.1899)

 



05. La preziosità della croce, l'importanza dell'umiltà e la dolcezza dell'amore

Gesù parla a Luisa della preziosità unica della croce e di quanto in alto vanno nella gloria coloro che hanno sofferto con amore per Gesù. L'umiltà è virtù graditissima al Signore quando è unita alla confidenza. Gesù non manca di consolare e amare teneramente chi in Lui si rifugia.

Libro di cielo volume 2, capitolo 8-10

(31.3-5.04.1899)

 


06. Amori ardenti e desideri struggenti verso Gesù

I desideri struggenti di Luisa durante le assenze di Gesù. L'amore ardentissimo e infuocato di Gesù verso Luisa e di Luisa verso Gesù nei loro incontri di amore. Luisa ama Gesù partecipando attivamente alle sue sofferenze per alleggerirlo.

Libro di cielo volume 2, capitoli 11-12

(7 e 9.04.1899)

 



07. Gesù vuole amici e consolatori

Gesù chiede a Luisa conforto e consolazioni per i suoi dolori. Le chiede di essere il suo tabernacolo vivo. Le mostra i peccati che più lo offendono: Messe sacrileghe, ipocrisia e cattivi comportamenti in Chiesa.

Libro di cielo volume 2, capitoli 13-14

(12 e 14.04.1899)

 


08. Il Povero dei poveri e il nostro nulla

Gesù si presenta a Luisa nelle vesti di un piccolo bambino poverissimo e senza vesti e lamenta di essere il più povero dei poveri e di non trovare chi lo accolga. Spiegazione dell'immagine. Gesù esorta a non tenere in nessuna considerazione il giudizio delle creature, né nel bene né nel male.

Libro di cielo volume 2, capitoli 15-16

(21 e 25.04.1899)

 



09. Distacco da tutto e amore alla Chiesa

Gesù loda il distacco effettivo da tutto e ribadisce l'assoluta essenzialità del distacco almeno affettivo da tutte le realtà create per poter entrare nel regno della Divina Volontà. Gesù mostra cosa è la Chiesa, immagine del cielo e sua sposa, la stima e l'amore che dobbiamo averne e la fiducia soprannaturale che deve tenersi nei confronti dei Suoi rappresentanti.

Libro di cielo volume 2, capitoli 17-18

(26.4 e 2.5.1899)

 


10. Amore a Gesù e purezza di intenzione

Una toccante scena di profonda e affettuosa intimità tra Gesù e Luisa. Gesù spiega che l'amore del prossimo è meritorio davanti a Lui (così come tutte le opere buone) solo quando è animato da purezza di intenzione ed intenso amore a Lui.

Libro di cielo volume 2, capitoli 19-20

(6 e 7.5.1899)

 



11. La giustizia di Dio e le anime vittime

Gesù si mostra particolarmente offeso e addolorato a causa del dilagare dei peccati degli uomini e manifesta la necessità di intervenire con giustizia per il bene dell'umanità. Luisa si offre, in quanto vittima, per stornare gli strali della Divina Giustizia.

Libro di cielo volume 2, capitolo 21 (9.5.1899)

 


12. Croce e volontà propria

Gesù concede a Luisa di prendere su di sé le Sue amarezze per risparmiarle agli uomini. Solo la croce apre il cielo e unisce cielo e terra, Dio e l'anima. La volontà propria si insinua anche nelle anime devote e anche nelle cose apparentemente sante, disgustando e facendo soffrire il Signore Gesù.

Libro di cielo volume 2, capitoli 22-23

(12-16.5.1899)

 



PAGINA IN AGGIORNAMENTO


fonte audio, immagini e testi: https://www.facebook.com/dlpompei