Post con il tag: "(dispiacere)"



02 settembre 2020
Quest’oggi stavo fondendomi tutta in Gesù, ma tanto da sentire al vivo e reale tutto Gesù in me, e mentre lo sentivo mi ha detto, ma in modo sì tenero e commovente che il mio povero cuore si sentiva crepare: “Figlia mia, mi è troppo duro non contentare chi fa la mia Volontà. Come tu vedi non ho più mani né piedi né cuore né occhi né bocca, nulla mi resta; nella mia Volontà che ti sei presa, di tutto ti sei impadronita, ed a me nulla mi resta. Ecco, perciò ai tanti gravi mali che...
27 gennaio 2020
Quest’oggi stavo fondendomi tutta in Gesù, ma tanto da sentire al vivo e reale tutto Gesù in me, e mentre lo sentivo mi ha detto, ma in modo sì tenero e commovente che il mio povero cuore si sentiva crepare: “Figlia mia, mi è troppo duro non contentare chi fa la mia Volontà. Come tu vedi non ho più mani né piedi né cuore né occhi né bocca, nulla mi resta; nella mia Volontà che ti sei presa, di tutto ti sei impadronita, ed a me nulla mi resta. Ecco, perciò ai tanti gravi mali che...
22 giugno 2019
Quest’oggi stavo fondendomi tutta in Gesù, ma tanto da sentire al vivo e reale tutto Gesù in me, e mentre lo sentivo mi ha detto, ma in modo sì tenero e commovente che il mio povero cuore si sentiva crepare: “Figlia mia, mi è troppo duro non contentare chi fa la mia Volontà. Come tu vedi non ho più mani né piedi né cuore né occhi né bocca, nulla mi resta; nella mia Volontà che ti sei presa, di tutto ti sei impadronita, ed a me nulla mi resta. Ecco, perciò ai tanti gravi mali che...
14 novembre 2018
Quest’oggi stavo fondendomi tutta in Gesù, ma tanto da sentire al vivo e reale tutto Gesù in me, e mentre lo sentivo mi ha detto, ma in modo sì tenero e commovente che il mio povero cuore si sentiva crepare: “Figlia mia, mi è troppo duro non contentare chi fa la mia Volontà. Come tu vedi non ho più mani né piedi né cuore né occhi né bocca, nulla mi resta; nella mia Volontà che ti sei presa, di tutto ti sei impadronita, ed a me nulla mi resta. Ecco, perciò ai tanti gravi mali che...
09 aprile 2018
Quest’oggi stavo fondendomi tutta in Gesù, ma tanto da sentire al vivo e reale tutto Gesù in me, e mentre lo sentivo mi ha detto, ma in modo sì tenero e commovente che il mio povero cuore si sentiva crepare: “Figlia mia, mi è troppo duro non contentare chi fa la mia Volontà. Come tu vedi non ho più mani né piedi né cuore né occhi né bocca, nulla mi resta; nella mia Volontà che ti sei presa, di tutto ti sei impadronita, ed a me nulla mi resta. Ecco, perciò ai tanti gravi mali che...
Libro di Cielo 11° Volume · 02 settembre 2017
Figlia mia, mi è troppo duro non contentare chi fa la mia Volontà.
Libro di Cielo 11° Volume · 15 giugno 2017
Tutto ciò che fai per me, anche un respiro, entra in me come pegno del tuo amore per me, ed io in contraccambio te li do a te i miei pegni d’amore. Sicché l’anima può dire: ‘Io vivo dei pegni che mi dà il mio diletto Gesù’.